.
Annunci online

blog di Valter Carraro Gasparin
LAVORO
21 ottobre 2010
Nuove regole per il mercato del lavoro. Associazione NordEstSudOvest

Il convegno pubblico organizzato dall'associazione dall’Associazione NordEstSudOvest tenutosi il 16 ottobre scorso a Mestre si è svolto sul filo conduttore della necessità di riforme basilari che convergano sulla necessità di organizzare nuove regole per il mercato del lavoro.

Quali lavori, quali diritti -

Dallo Statuto dei Lavoratori allo Statuto dei lavori
 
Dopo l'introduzione del presidente dell’Associazione Alessio Molin, è stato il senatore Treu, giurislavorista, ad aprire i lavori dell'incontro, onorato da un pubblico numeroso, attento e protagonista del dibattito con decisi interventi su allarmanti situazioni di precariato.

Nel 1969 il senatore Treu era un giovane collaboratore del prof. Giacomo Brodolini che istituì una Commissione nazionale per giungere ad una stesura di una bozza riguardante uno Statuto dei diritti dei Lavoratori. Il prof. Brodolini morì poco tempo dopo l'aver promosso la Commissione la cui composizione era composta da personaggi di alto livello culturale, etico e  morale e fu allora che ebbe, nell'allora giovane pofessore universitario professor Gino Giugni il leader riconosciuto, considerato padre dello Statuto dei Lavoratorilegge n. 300/70.

Flessibilità non vuol dire precarietà ? 

Moderati da Elso Resler, si sono confrontati sul tema del lavoro e dei diritti in una società in continua trasformazione, l’assessore al commercio del Comune di Venezia Carla Rey, il segretario della Filcams Cgil Andrea Brignoli, che ha rimarcato l'esistenza della contrattazione di secondo livello, e il responsabile delle relazioni sindacali della Confindustria di Venezia Antonio Baldi Guarinoni.
Se lo Statuto dei lavoratori elaborato negli ’60 e approvato con la legge 300/70 aveva significato portare maggiore democrazia nelle fabbriche, ora si tratta di garantire diritti e tutele a quei nuovi lavoratori che si affacciano sul mercato del lavoro caratterizzato da maggiore flessibilità. I provvedimenti legislativi che hanno introdotto le figure dei lavoratori atipici e interinali avevano l’obiettivo di rendere meno rigido il lavoro, favorendo nuove occasioni di impiego. In realtà, in assenza di nuovi ammortizzatori sociali, si è creata più precarietà, facendo così pagare un prezzo molto alto alle nuove generazioni come a chi viene espulso dal mondo del lavoro in età matura.

Uno dei possibili strumenti per affrontare questi problemi - hanno affermato i vari relatori – può essere lo Statuto dei lavori. Infatti le politiche del lavoro e gli interventi di riforma si sono concentrati finora soprattutto sul lavoro subordinato; solo di recente hanno raggiunto l’ambito dei lavori parasubordinati o economicamente dipendenti, con interventi comunque parziali ed episodici. In ombra è rimasto il variegato mondo dei lavori autonomi e delle professioni, con un ritardo ingiustificato a fronte della crescente importanza dei lavori svolti in autonomia nell’economia moderna.

Se il nostro Paese si dotasse di questo nuovo strumento legislativo si potrebbero garantire delle tutele a chi oggi ne è privo. Vi deve essere però una maggiore consapevolezza da parte della politica, del mondo economico e sindacale circa il fatto che lasciare le cose come stanno non è più possibile. Servono regole condivise e un welfare basato sulla formazione continua per dare vita ad un mercato del lavoro rinnovato e pronto ad accettare le sfide della competitività e della globalizzazione.


In conclusione, ora servono urgentemente regole condivise, un nuovo welfare con norme precise e finanziamenti mirati per la formazione continua o l'Italia non avrà i mezzi per risanarsi dalla crisi.
La pertinenza quindi è tutta politica, ma ormai è ovvio che l'inerzia di questo governo dedito solo ai propri interessi è un immane ostacolo per un percorso sostenibile atto ad un nuovo sviluppo del nostro Paese.






Il Tavolo dei Relatori

 Il Tavolo dei relatori


NordEstSudOvest


www.nordestsudovest.org

Presentazione Associazione NordEstSudOvestL'Associazione NordEstSudOvest
LAVORO
1 maggio 2008
1MAGGIO \ 1°DE MAYO
sfoglia
settembre        novembre