.
Annunci online

blog di Valter Carraro Gasparin
CULTURA
4 gennaio 2009
Bertolt Brecht. Poesia di Svendborg


A chi esita [An den Schwankenden]

Dici:
per noi va male. Il buio cresce. Le forze scemano.
Dopo che si è lavorato tanti anni
noi siamo ora in una condizione
più difficile di quando si era appena cominciato.

E il nemico ci sta innanzi più potente che mai.
Sembra li siano cresciute le forze.
Ha preso una apparenza invincincibile.
E noi abbiamo commesso degli errori,
non si può negarlo.
Siamo sempre di meno.
Le nostre parole d'ordine sono confuse.
Una parte delle nostre parole
le ha stravolte il nemico
fino a renderle irriconoscibili.

Che cosa è errato ora, falso,
di quel che abbiamo detto?
Qualcosa o tutto?
Su chi contiamo ancora?
Siamo dei sopravvissuti, respinti,
via dalla corrente?
Resteremo indietro, senza comprendere
più nessuno e da nessuno compresi?

O contare sulla buona sorte?

Questo tu chiedi.
Non aspettarti nessuna risposta
oltre la tua.
Bertolt Brecht ChronologyBertolt Brecht Chronology

"Ingrandiranno / i possessi dei possidenti / e la miseria dei
diseredati / i discorsi dei duci / e il silenzio dei guidati"

Bertolt Brecht

EUGEN BERTHOLD FRIEDRICH BRECHT

Bertolt Brecht Chronology

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. poesia teatro comunicazione

permalink | inviato da xpress il 4/1/2009 alle 21:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
dicembre        febbraio